Centri storici, la Regione stanzia 2,8 milioni di euro

 

Una notizia davvero importante per gli amministratori dei piccoli Comuni: è stata pubblicata la determina regionale per la concessione dei contributi ai Comuni del Lazio (ad esclusione di Roma Capitale) per la realizzazione di opere e lavori pubblici finalizzati alla tutela e al recupero dei centri storici. In particolare, viene stanziato un fondo di oltre 2,8 milioni di euro, che sarà destinato per il 64% ai Comuni sotto i 5.000 abitanti, mentre il restante 36% ai Comuni con popolazione pari o superiore ai 5.000 abitanti. Verranno poi stilate due distinte graduatorie e sarà attribuito un punteggio premiante a quei Comuni che presentano progetti con rilevante attenzione al tema della sostenibilità ambientale.

I Comuni sopra i 5.000 abitanti saranno chiamati a compartecipare alle spese dell’intervento in misura del 20% e fino a un massimo di 500mila euro, mentre gli altri Comuni dovranno farsi carico di una quota del 5% del costo dei lavori per finanziamenti superiori ai 200mila e fino a un massimo di 300mila euro. Per contributi inferiori ai 200mila euro non sarà richiesta alcuna spesa di compartecipazione. Qui tutte le notizie utili: https://tinyurl.com/yczwdwh5.

invio del modulo in corso...

il server ha riscontrato un errore

modulo ricevuto

Centri storici,

la Regione stanzia 2,8 milioni di euro

 

Una notizia davvero importante per gli amministratori dei piccoli Comuni: è stata pubblicata la determina regionale per la concessione dei contributi ai Comuni del Lazio (ad esclusione di Roma Capitale) per la realizzazione di opere e lavori pubblici finalizzati alla tutela e al recupero dei centri storici. In particolare, viene stanziato un fondo di oltre 2,8 milioni di euro, che sarà destinato per il 64% ai Comuni sotto i 5.000 abitanti, mentre il restante 36% ai Comuni con popolazione pari o superiore ai 5.000 abitanti. Verranno poi stilate due distinte graduatorie e sarà attribuito un punteggio premiante a quei Comuni che presentano progetti con rilevante attenzione al tema della sostenibilità ambientale.

I Comuni sopra i 5.000 abitanti saranno chiamati a compartecipare alle spese dell’intervento in misura del 20% e fino a un massimo di 500mila euro, mentre gli altri Comuni dovranno farsi carico di una quota del 5% del costo dei lavori per finanziamenti superiori ai 200mila e fino a un massimo di 300mila euro. Per contributi inferiori ai 200mila euro non sarà richiesta alcuna spesa di compartecipazione. Qui tutte le notizie utili: https://tinyurl.com/yczwdwh5.