Enrico in Regione

title_spacer
  • POLITICA
  • SANITÀ
  • AGRICOLTURA
  • INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ
  • URBANISTICA E POLITICHE DELLA CASA
  • ECONOMIA, SVILUPPO, OCCUPAZIONE
  • AMBIENTE, ACQUA, RIFIUTI
  • POLITICHE SOCIALI
  • CULTURA, SPORT, TURISMO
  • OSSERVATORIO LEGALITÀ
  • AVVISI E BANDI
  • EVENTI
  • FORMAZIONE
  • DAL TERRITORIO

POLITICA

spacer02

Qui troverete i miei interventi ‘ad ampio’ raggio sulla politica, l’attualità e su tutto ciò che, pur non essendo strettamente istituzionale, vorrei condividere con voi. Oggi manca come il pane la circolazione delle idee, delle esperienze: abbiamo bisogno di confronto e di impulsi nuovi se vogliamo far crescere la nostra società. La mia idea di politica è estremamente semplice: ha le radici nel futuro, gli occhi e le orecchie nel presente.

Un progetto per Latina

Questa città ha bisogno di una scossa. Di scelte chiare, coraggiose e forti. Si è incamminata da decenni lungo un triste declino economico che priva, in particolare i giovani, di lavoro e prospettive, costringendoli spesso ad allontanarsi da questo territorio. La mala amministrazione di questi anni ha prodotto rassegnazione e rabbia, ha indebolito il tessuto sociale rendendolo permeabile alla criminalità organizzata e creando una situazione di insicurezza nei cittadini e di abbandono dei luoghi. Intanto Latina è sempre più chiusa in se stessa, autarchica, lontana dalle reti lunghe dello sviluppo nazionale e da quelle che passano per le opportunità europee o per i nuovi mercati internazionali. Non intercettiamo nessuna delle risorse stanziate per l’innovazione sociale o imprenditoriale mentre ci si è illusi che un’urbanistica “à la carte”, disordinata e senza regole, e appalti assegnati in modo discutibile agli amici potessero garantire un minimo di sviluppo. Nulla si è fatto per i servizi alle imprese, nulla per la qualità della vita, ambientale e sociale, nulla per contrastare il disagio e la povertà.

La città viene per prima.

Amo la mia città, da amministratore regionale il mio sforzo è sempre stato quello di valorizzare il ruolo dei territori e delle città in rapporto alla Capitale e stiamo riuscendo ad ottenere finanziamenti e risultati concreti. Ho però l’impressione che non basti.

Chi ha a cuore la politica, chi ha sognato e proposto una Latina diversa non può oggi stare a guardare, sopportare immobilismi, tatticismi futili e stupidi contrapposizioni senza alzare la mano per contribuire al cambiamento. Per questo motivo è ora di immergersi nuovamente nella mia città, nei suoi quartieri, tra le associazioni, tra gli imprenditori che con difficoltà lavorano per lo sviluppo, dei tanti che un lavoro lo vorrebbero, delle mamme e dei bambini che desiderano una città più accogliente.

Nelle prossime settimane li incontrerò per ascoltarli ma anche per fargli un appello: non usciremo da questa situazione senza rimboccarci tutte le maniche e darci fiducia reciprocamente.

Abbiamo qualche settimana per raccogliere le idee, per scrivere insieme una “Carta di intenti” che offriremo per il futuro di Latina. E’ il momento di partecipare, di parlare, di farsi sentire. Quello che propongo è un percorso di confronto sui temi, non sulle polemiche o sugli slogan, poi verrà il momento di vedersi tutti insieme e infine verrà il momento di scegliere. Per crescere insieme.

SANITÀ

spacer02

La gestione Zingaretti ha ereditato una pesantissima situazione economica soprattutto nel comparto della sanità. La spesa pubblica sconsiderata degli ultimi anni ha portato il Lazio ad essere una delle maglie nere in Italia: la politica messa in campo dall’attuale amministrazione regionale ha rivoluzionato molti aspetti della gestione sanitaria, e grazie ad una forte razionalizzazione delle spese ed alla riorganizzazione dell’intero sistema siamo ormai prossimi all’uscita dal commissariamento. Finalmente una Regione normale.

Nonostante tutti questi problemi, la provincia di Latina ha potuto contare su numerosi investimenti. Se da un lato erano necessari, dall’altro non era nemmeno scontato che questo potesse accadere proprio in virtù dell’enorme deficit sanitario. Vorrei segnalare come, nel corso del 2014, siano stati portati a casa numerosi risultati: l’acquisto dell’angiografoper l’ospedale Goretti, della risonanza magnetica al Dono Svizzero, due mammografi, due ecografi, laser per interventi di chirurgia oculisiticaecografo per Formia e molto altro ancora. Il valore degli acquisti ha sfiorato i due milioni di euro, quasi a raddoppiare la cifra spesa in macchinari nel 2013, pari ad 1,1 milioni di euro.

Senza dimenticare gli interventi per la ristrutturazione del pronto soccorso del Santa Maria Goretti di Latina, del servizio di Fisiopatologia della Riproduzione, la casa della Salute di Sezze, il potenziamento del centro trasfusionale di Latina, l’istituzione della Breast unit per la prevenzione al femminile, la deroga sulle assunzioni dei medici. Pur ereditando una situazione ai limiti del gestibile, la giunta Zingaretti ha fatto di tutto, e continuerà a farlo, per potenziare Latina ed i presidi ospedalieri del sud pontino.

AGRICOLTURA

spacer02

Un settore di intervento estremamente imponente da parte della Regione Lazio é quello dell’agricoltura, un ambito che mi vede in costante rapporto con l’assessore competente Sonia Ricci.Quello della provincia di Latina é un territorio estremamente ricco e variegato, caratterizzato dalla presenza di 3600 aziende che per il 60% insistono su Latina, Sabaudia, Sezze e Terracina. In quello che è ormai il nostro Distretto agroalimentare di qualità dell’ortofrutta vengono prodotte molte specialità certificate e tutelate a marchio IGP. Pensiamo al kiwi, al carciofo romanesco, al sedano bianco. La produzione in serra é molto sviluppata, così come la presenza di un comparto zootecnico caratterizzato dalla presenza di oltre 40mila capi bufalini e 281 aziende del settore.

Il quadro del settore si completa con una imponente coltivazione floricola e olivicola, oltre che viticola. Questo settore annovera produzioni doc come come il Moscato di Terracina, Cori, Aprilia e Circeo doc. Snodo per tutto il settore sono le tantissime coop agricole impegnante nell’esportazione dei prodotti sui mercati mondiali, senza dimenticare l’importante ruolo del Mof di Fondi (che commercializza 11 milioni di quintali di prodotti ogni anno ) e per cui la Regione si è sempre impegnata nella risoluzione delle criticità palesatesi negli ultimi anni.

La Regione Lazio non fa mancare programmazione e finanziamenti al settore: si pensi ad esempio ai Pit(Progetti integrati territoriali), che per la XIII comunità montana dei Lepini e degli Ausoni ha visto il finanziamento di circa 4milioni di euro con ricadute sui territori di Cori, Norma, Bassiano, Roccamassima, Sermoneta, Sezze, Priverno, roccagorfa, Maenza, Roccasecca dei Volsci, Sonnino, Prossedi, costerna di Latina e Pontinia.

Altri 3,4 milioni di euro sono andati al Pit che riguarda Dampodimele, Spigno, Itri, Lenola, il Parco dei monti Aurunci. In previsione anche un Pit chiamato Norba, Cora , Très Tabernae.

Altra opportunità per Latina é quella dei Pif (Progetti integrati di filiera), strumenti per il miglioramento della qualità dei prodotti e l’ammodernamento delle produzioni.

Vorrei citare i 2,4 milioni di euro per la filiera funghi e tartufi coltivati che interessa Sabaudia, cisterna , cori e Velletri .

Per la filiera orticola il progetto di Eurocirce ha ottenuto 4 milioni.

Per il progetto Agrogroup, il consorzio cooperative agricole di Sezze, è previsto un finanziamento di 12,8 milioni di euro, di cui 4,5 già erogati.

Da segnalare anche 280mila euro destinati a Fondi per il miglioramento della viabilità rurale.

Altra misura sono i gruppi di azione locale (Gal): a quello delle Terre pontine sono destinati 5 milioni di euro.

INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ

spacer02

La provincia di Latina é stata profondamente penalizzata negli ultimi anni soprattuto per il mancato avvio dei cantieri per la nuova Pontina e l’allacciamento autostradale. Oggi abbiamo inserito nel programma delle infrastrutture strategiche la Roma -Latina , l’adeguamento della 156 dei Mnti Lepini nella tratta Latina-Frosinone. La pedemontana di Formia , il potenziamento della linea ferroviaria Roma-campo leone-Nettuno. Il ripristino della ferrovia Formia-Gaeta, il raccordo con il porto di Gaeta.Sul tema della mobilità la Regione ha provveduto all’aggiunta di e corse nella tratta Roma-Latina, al nuovo treno nella tratta Nettuno Aprilia-Roma. Inoltre stiamo provvedendo al nuovo piano della portualità regionale.

A seguito della privatizzazione della Laziomar è notevolmente migliorato il servizio di collegamento con l’ arcipelago pontino ( imprescindibile bacino turistico) grazie alle 620 corse aggiuntive per Ventotene e Ponza.

Von la delibera 416/2014 l Regione ha anche approvato una serie di interventi finalizzati a migliorare il trasporto pubblico locale ed in particolare la fruibilità delle stazioni ferroviarie.

Per quanto attiene l’attività condotta da Astral, i lavori ultimati nel 2014 hanno avuto un costo di oltre 24 milioni di euro, per messa in sicurezza, tra l’altro, di Pontina e Flacca, senza contare i numerosi interventi sulle Migliare.

In corso di realizzazione lavori per un importo complessivo di 74milioni di euro (regionale 630 Ausonia, nuova Monti Lepini e 156 Monti Lepini. Per il ripristino stradale a seguito di calamità si contano interventi per circa 7 milioni di euro. Mentre un milione di euro sono stati spesi per vari interventi stradali tra Cori, Sermoneta, Rocca Massima, Santi Cosma e Damiano, Priverno e Itri.

URBANISTICA E POLITICHE DELLA CASA

spacer02

Il tema dell’Urbanistica, su cui la Regione ha un ruolo fondamentale sia come legislatore sia come ente ‘controllore’, mi ha visto molto impegnato sin dall’inizio della legislatura, anche in virtù delle vicende relative al comune di Latina ed alla ‘allegra’ gestione del settore da parte della giunta di centrodestra. Vorrei ricordare la mia interrogazionealla Regione per fare chiarezza sulle varianti urbanistiche finite, tra l’altro, nel mirino degli organi giudiziari.

Ma questa è solo una parte. I risultati ottenuti sono molti: per la riqualificazione ambientale del Comune di Aprilia, nel triennio 2014-2016 verranno erogati 4milioni e 750mila euro.

In tema di politiche della casa mi preme sottolineare come siano stati sbloccati a favore dell’Ater della provincia di Latina 6,5 milioni di euro: sono stati realizzati alloggi a Cori, Aprilia, Latina, Itri, recuperati quattro edifici in piazza Mentana a Latina, adeguati molti fabbricati ai parametri di sicurezza.

Sono stati sbloccati 259mila euro per l’adeguamento degli ascensori negli edifici Erp nell’ambito di un intervento di completamento di 48 alloggi Erp.

ECONOMIA, SVILUPPO, OCCUPAZIONE

spacer02

Sviluppo Urbano, la rivoluzione dei Plus

La capacità d’intervento nello sviluppo, il miglioramento della qualità della vita e la fruizione dei nostri territori da parte della Regione è rappresentato dall’erogazione dei fondi Plus (Piani locali di sviluppo Urbano) in grado di finanziare interventi su più ambiti: valorizzazione turistica, sostegno Pmi ed innovazione tecnologica. Complessivamente il contributo stanziato dalla Regione per i cinque Plus della provincia di Latina ammonta a 40 milioni di euro, di cui oltre 33 per la realizzazione o riqualificazione di opere pubbliche, circa 3 milioni per economia e occupabili e oltre 4,2 milioni per informatizzazione di servizi pubblici e videosorveglianza.

Gli interventi hanno interessato Formia (area portuale), Aprilia ( citiamo la realizzazione del primo asilo comunale e ristrutturazione ex Claudia), Fondi ( Spinete e Portone della Corte), Cisterna di Latina ( citiamo il restauro di Palazzo Caetani) e Latina.

Lunghissmo ed articolato l’intervento nel capoluogo, concentrato sulla riqualificazione della Marina di Latina con: passeggiata a mare, illuminazione, gestione rifiuti innovativa, parco attrezzato ‘Vasco De Gama’, fitodepurazione e pista ciclabile, riqualificazione turistico-commerciale, incentivi alle assunzioni, voucher sociali.

Nell’ambito del ‘Nuovo modello Lazio’, rientrano anche i 102 milioni messi a disposizione per i comuni pontini: pagati i debiti, allentati i vincoli del patto di stabilità, fondi per il trasporto pubblico locale. Avviata inoltre la cabina di regia per il Mare, staziati un milione di euro per fauna e flora acquatica. Altro importante risultato da ricordare riguarda i due milioni di euro per la Bsp Ph, rientrante in un intervento complessivo di 38 milioni per l’implementazione del sito di Latina Scalo e per il consolidamento nei mercati internazionali. Si prevede un incremento occupazionale del 151%.

Tra le iniziative che mi vedono impegnato in prima personale vorrei ricordare il tavolo interassessorile sulle crisi industriali della Provincia di Latina: si sta per aprire- grazie alla sinergia Regione-Governo – una nuova stagione di incentivi allo sviluppo con ricaduta diretta sui più grandi siti produttivi.

Non dimentichiamo tutte le altre possibilità offerte dalla Regione e rivolte direttamente ai giovani, alla loro formazione ed all’ingresso nel mondo del lavoro: il bando ‘Torno subito’ e ‘Garanzia giovani’ sono un importante esempio di quanto stiamo facendo.

AMBIENTE, ACQUA, RIFIUTI

spacer02

La giunta Zingaretti si sta impegnando molto nell’attivazione di un nuovo modello di gestione dei rifiuti: per la provincia sono stati disposti ingenti stanziamenti per la raccolta differenziata, il primo strumento da potenziare se vogliamo migliorare il sistema e la qualità della vita dei cittadini.

Tra le questioni che mi vedono impegnato in prima persona c’è quella della discarica di Borgo Montello: auspico un ristoro concreto per i cittadini che subiscono da anni una così tremenda servitù e soprattutto sono in prima linea affinché la discarica non si ampli e non venga realizzato alcun impianto di Tmb.

Per non dimenticare la costante attenzione sul tema dei rifiuti nucleari, la Regione segue il processo di decommissioning delle centrali attraverso il tavolo sulla trasparenza ad hoc che coinvolgere tutti i soggetti interessati al processo di dismissione.

Altro importante percorso attivato dalla Regione riguarda la costruzione dei dissalatori di Ponza e Ventotene, infrastrutture che consentiranno un notevole risparmio economico rispetto all’attuale sistema di approvvigionamento con le navi cisterna.

POLITICHE SOCIALI

spacer02

La Regione Lazio vuole scrivere un nuovo Welfare: inclusivo, selettivo, equo.Sono diversi gli interventi realizzati in provincia di Latina in attesa di un complessivo disegno regionale.

Formia, ad esempio, è stato finanziato un sentiero Cai attrezzato per i disabili, il primo presso il parco Riviera di Ulisse e Gianola di Formia. Il progetto ha consentito l’adeguamento di un percorso naturalistico per renderlo fruibile anche da chi ha problemi di mobilità: dunque percorso praticabile con carrozzella, tabelle braille, presenza costante di accompagnatori.

OSSERVATORIO LEGALITÀ

spacer02

In provincia di Latina l’emergenza legalità rappresenta uno degli aspetti più delicati e da affrontare attraverso uno sforzo comune di tutte le istituzioni, della magistratura, degli enti pubblici a tutti i livelli, delle associazioni, del mondo della scuola. Troppi eventi ci hanno ricordato, negli ultimi mesi, che esiste nel nostro territorio – da nord a sud – un tessuto fortemente a rischio: le minacce al giudice Aielli, l’omicidio di Mario Piccolino rappresentano alcuni degli elementi più inquietanti.La Regione, nel settembre 2014, ha istituito l’osservatorio provinciale della Legalità che, sul modello regionale, si occupa di sensibilizzare sul tema della criminalità e di diffondere la cultura del rispetto della legge, della dignità e della persona umana.